Perché i calzini sono simili ai tatuaggi?

Perché i calzini sono simili ai tatuaggi?

Anni fa i tatuaggi erano solo piccoli disegni e venivano fatti in parti del corpo dove non si potevano esporre più di tanto. Un tatuaggio veniva fatto per ricordare un evento, sottolineare una passione o una persona. Si trattava di una cosa molto personale, da non ostentare.

In certe circostanze, ad esempio al lavoro, mostrare un tatuaggio poteva essere controproducente e far storcere la bocca.

Sicuramente un tatuaggio non era certo considerato come un ornamento elegante, ma bensì una cosa appartenente di pacchiano e banale, tipico di chi appartiene a classi sociali più basse.

Negli anni però il tatuaggio ha acquisito un significato diverso, quasi lussuoso.

Sono diventati colorati, sempre più evidenti ed elaborati. Avere un tatuaggio è motivo di orgoglio. Si tratta di un vero e proprio modo di personalizzare il proprio corpo e di esprimere la propria creatività per mostrarla agli altri.

Si può decidere di coprire un tatuaggio ma si tende a volerne mostrare almeno un pezzo, anche solo per far sapere che lo abbiamo.

E infine, i tatuaggi provocano dipendenza. Spesso dopo che ne abbiamo fatto uno, se ne vuole un altro. Addirittura ci inventiamo un motivo per farsi disegnare qualcosa, decidendo in modo intuitivo, quasi d’impulso.

 

Tutto questo non vi ricorda qualcosa?

I calzini erano considerati un accessorio secondario. Qualche anno fa i pantaloni erano più lunghi e il calzino restava soffocato sotto il pantalone.

Nel caso si vestisse in modo elegante, il calzino doveva limitarsi a un ruolo marginale. Grigio, blu notte o nero, magari con delle costine.

Poi il pantalone si è accorciato ed è nata la volontà di colorare i propri piedi anche in modo bizzarro, per personalizzarsi uno stile attraverso delle trame eccentriche e stravaganti.

E’ nato il bisogno di sfoggiare un accessorio non invadente ma in grado di dar sfogo alla propria creatività, in modo del tutto analogo ad un tatuaggio. E trattandosi di un indumento poco costoso rispetto alla qualità, è facile diventarne un collezionista per sbizzarrirsi ogni giorno con un modello diverso.

Se un tatuaggio è per sempre, non è cosi per un bel paio di calzini. Puoi e devi cambiarli spesso e non certo corri il rischio di incorrere in ripensamenti.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.